venerdì 18 maggio 2007

One way to be


5 commenti:

emo ha detto...

Se quella precedente è la prima e questa è la seconda, hai già un attacco per una storia di quelle belle nere ;)

Guglie ha detto...

no Emo solo due immaginette isolate...per' ora che me lo fai notare con molte similitudini.

Comunque il tuo sentire e andato oltre, nel senso che finito Paradise (sto disegnando le ultime 5 tavole) ho un bisogno di un ritorno a questo tipo di atmosfere piu' black and white:-)

emo ha detto...

m'ero espresso proprio male.
intendevo dire: considerando la prima e la seconda come due vignette di un'ipotetica prima storia, avresti già un attacco buono con: atmosfera e due personaggi (lei e il tizio che sta per entrare nel locale).
il tuo ritorno alle a queste atmosfere lo caldeggio e lo sostengo :)

Fabio Lai ha detto...

Il tipo dietro ha un che di bukowskiano.
Hai proprio una grande passione per i locali fumosi e malfamati, il lavoro d'ufficio non fa per te, potremmo occupare abusivamente una capanna qui sull'Appennino, attrezzarla con bancone, tavoli e una pedana per il peep show. Sarebbe una figata, potremmo chiamarlo "Whisky e tigelle".
Fammi sapere cosa ne pensi socio.

Guglie ha detto...

Fabio, che splendida idea!!!

Si si l'idea mi alluzza una cifra, ed il cinghiale alla GuLai servito a mezzanotte e tre sarà il nostro piatto forte :-)